news - Webinar QS - La Certificazione della Sostenibilità

on . Postato in News

QS Quality Services ltd, in partnership con la SCUOLA ETICA LEONARDO,

vi invita a partecipare al seminario online riguardo una tematica di rilevanza attuale: la certificazione della sostenibilità.

 

LA CERTIFICAZIONE DELLA SOSTENIBILITÀ

seminario on line

12 LUGLIO 2022 h. 17:30


LA NORMA ESG SRG 88088:20

(Responsabilità Sociale e Governance)

 

Riservatemi un posto

Moderatrice: Dott.ssa Claudia Veraldi

Responsabile Accreditamenti
Introduzione Vision ed obiettivi QS Quality Services Ltd
Progetti ed obiettivi standard SRG 88088

Relatori: ing. Gianni Esposito prof. Mauro Pallini

Nel Webinar potrai apprendere

Lo scenario per la certificazione accreditata per la Sostenibilità
Principi e aspetti salienti della Norma ESG SRG88088:20
Voto di sostenibilità
Le qualifiche professionali
I vantaggi per le organizzazioni certificate ESG con la SRG88088
Il ruolo degli istituti di credito

Carbon Footprint - Monitorare le politiche di gestione ambientale

on . Postato in News

CERTIFICAZIONE CARBON FOOTPRINT – LA SFIDA DEL PROSSIMO DECENNIO

La Carbon Footprint misura il contributo che le attività umane producono sull’effetto serra, espresso in tonnellate di Biossido di Carbonio equivalente (CO2 eq).
Il tema del contrasto al Greenhouse Effect è all’attenzione del mondo scientifico e delle istituzioni internazionali.
In particolare l'UE ha proposto un intervento integrato in materia di energia e cambiamenti climatici che fissa nuovi obiettivi , condividendo l’obiettivo ritenuto strategico dalla comunità scientifica di impedire che nel 2050 l’aumento della temperatura atmosferica superi i 2 °C.

Il cambiamento climatico come sappiamo è sempre più percepito come una delle maggiori criticità ambientali dei nostri giorni. Corrispondentemente, molte politiche di responsabilità sociale ed ambientale premiano le aziende che hanno saputo correttamente individuare, monitorare e rendicontare le loro emissioni.

Coerentemente con questa linea di tendenza che vede nella sostenibilità il perimetro entro cui programmare lo sviluppo economico e sociale di una società, le organizzazioni che intendono mantenere nel tempo una prospettiva di sviluppo devono dotarsi di strumenti gestionali adeguati.

In tale contesto, la Carbon Footprint rappresenta per le organizzazioni lo strumento ottimale per monitorare l’efficacia e l’efficienza delle politiche di gestione ambientale intraprese per il raggiungimento dei propri obiettivi di sostenibilità.

Obiettivi di sostenibilità che poi si traducono in obiettivi di competitività, conseguibili tramite il controllo del consumo energetico diretto ed indiretto che l’organizzazione è in grado di realizzare in tutte le fasi della sua attività.

Ecco perché la Certificazione Carbon Footprint stà diventando sempre più conosciuta e rilevante alla luce di questo contesto.

IN COSA CONSISTE LA CERTIFICAZIONE?

La Certificazione Carbon Footprint  o impronta di carbonio attesta quella che è la totalità delle emissioni di gas ad effetto serra (GHG – GreenHouse Gases) necessaria per realizzare un prodotto o un processo. La carbon footprint rappresenta in CO2 equivalenti la quantità di emissioni di gas a effetto serra associate direttamente o indirettamente a un prodotto, un’organizzazione o un servizio. Le emissioni vengono calcolate con l’approccio tecnico del “ciclo di vita” per i prodotti e con un approccio di tipo analitico per i processi (cd. approccio “inventariale”).

La certificazione Carbon Footprint di un prodotto e di una organizzazione è definita e rappresentata dalle normative internazionali ed in particolare da:

ISO 14067:2018

Gas ad effetto serra – Impronta climatica dei prodotti (Carbon footprint dei prodotti) -Requisiti e linee guida per la quantificazione

ISO 14064-1:2019

Gas ad effetto serra – Parte 1: Specifiche e guida, al livello dell’organizzazione, per la quantificazione e la rendicontazione delle emissioni di gas ad effetto serra e della loro rimozione.

Che differenze ci sono tra le due norme?

La norma ISO 14067:2018 specifica principi, requisiti e linee guida per la quantificazione e la rendicontazione dell’impronta climatica dei prodotti (Carbon Footprint dei Prodotti – CFP) conformemente alle norme internazionali sulla valutazione del ciclo di vita (Life Cycle Assessment – LCA): ISO 14040 e ISO 14044.

La norma ISO 14064-1:2019 specifica i principi e i requisiti, al livello dell’organizzazione, per la quantificazione e la rendicontazione delle emissioni di gas ad effetto serra (GHG) e della loro rimozione. Essa include i requisiti per la progettazione, lo sviluppo, la gestione, la rendicontazione e la verifica dell’inventario dei gas ad effetto serra di un’organizzazione.

Che rapporti ci sono con gli studi sul ciclo di vita (LCA)?

La norma ISO 14064-1:2019 ha l’obiettivo di definire i principi e le linee guida per la quantificazione e la comunicazione dell’impronta di carbonio di un prodotto (CFP: Carbon FootPrint), coerentemente con gli standard internazionali relativi all’analisi del ciclo di vita.

La verifica del valore di CFP viene condotta da un organismo di terza parte indipendente accreditato quale QS QUALITY SERVICES LTD, quale ente di verifica e validazione, mediante un’analisi documentale e una verifica in stabilimento di produzione.

L’iter di certificazione si svolge nei seguenti step:

  • valutazione documentale dello studio di Carbon Footprint, dei fogli di calcolo e formule utilizzati
  • verifica on site dell’acquisizione dati e modellizzazione dei calcoli effettuati all’interno del software usato per l’analisi
  • revisione indipendente da parte di un tecnico qualificato

Il disporre di dati certificati da ente terzo e relativi alla propria Carbon Footprint consente quindi ad un’organizzazione di poter progettare e avviare una forte attività di comunicazione al mercato, ai consumatori finali, alle istituzioni pubbliche e finanziarie.

Quali sono i vantaggi?

La quantificazione delle emissioni di gas a effetto serra ha un ruolo rilevante per aziende e consumatori, tanto che nel nuovo Codice appalti è prevista la riduzione delle garanzie fideiussorie per aziende con attestati di verifica della Carbon Footprint.

La Certificazione Carbon Footprint consente alle aziende di distinguersi sul mercato e di ampliare le chance di successo, come ad esempio:

  • aumentare le possibilità di partecipazione a bandi e gare d’appalto (particolare riferimento è rivolto al Green Public Procurement – Acquisti verdi delle PA).
  • molte Stazioni Appaltanti offrono un punteggio aggiuntivo nei Bandi di gara per le aziende che si dotano di queste valutazioni ambientali
  • consentire l’accesso alle agevolazioni fiscali messe a disposizione delle aziende “ambientalmente più meritevoli”
  • ha assunto nei media e più in generale nella società una forte valenza in termini di indicatore della sostenibilità di un’organizzazione. Anche il mondo finanziario, per definire il rating di un’organizzazione e cioè per definirne la sostenibilità, richiede di conoscere il valore di questo indicatore.
  • creare le premesse per un aumento della “green reputation” aziendale e della sostenibilità ambientale dei propri prodotti e/o processi verso creditori, partner, consumatori e fornitori e altri stakeholders.
  • condurre ad una riduzione delle emissioni, attraverso una ottimizzazione dei processi ed una riduzione di consumi e costi aziendali.
  • è uno degli strumenti più efficaci ed attuali per attestare la vocazione e l’impegno sociale ed ambientale della tua azienda

·       Conoscere la propria “impronta climatica” è la condizione necessaria per adottare ulteriori politiche di contenimento e/o di compensazione delle proprie emissioni

 

 

 

 

 

CARBON FOOTPRINT


 

La certificazione della sostenibilità - Rating di Sostenibilità

on . Postato in News

LA CERTIFICAZIONE DELLA SOSTENIBILITÀ

RATING DI SOSTENIBILITÀ - OBIETTIVO SDGs- ONU - ORGANIZZAZIONE SOSTENIBILE

 

Negli ultimi anni è cresciuta notevolmente la consapevolezza del consumatore circa gli impatti delle proprie abitudini. Di pari passo è aumentata anche l’attenzione di tutti gli stakeholders, comprese le pubbliche amministrazioni, verso il miglioramento del benessere sociale e ambientale. I Bilanci di Sostenibilità rispondono alla necessità di trasparenza verso tutte le parti interessate (azionisti, dipendenti, clienti, cittadini, amministrazione locale, etc.) e rappresentano uno strumento per comunicare politiche economiche, ambientali, sociali e attività legate alle interazioni dell’Organizzazione con la Comunità e con il contesto nel quale opera.

 QS QUALITY SERVICES ha deciso di sostenere e promuovere la CERTIFICAZIONE ESG (Enviroment Social and Governance) della scuola ETICA LEONARDO che ha elaborato uno SCHEMA di CERTIFICAZIONE di un Sistema di Gestione per la Sostenibilità ESG-SRG 88088, presentato ad ACCREDIA e riconosciuto da tutti i memmbri partecipanti agli accordi MLA- quali ESYD - e validato per il riconoscimento e l’accreditamento finalizzati al rilascio, da parte di Organismi terzi accreditati, di Certificati di Conformità per la Sostenibilità dei Sistemi di Gestione. Il progetto e le conseguenti certificazioni che saranno rilasciate assumono quindi una valenza internazionale ai fini del miglioramento delle prestazioni per l’Ambiente, il Sociale e il Governo delle organizzazioni pubbliche e private.

La Scuola Etica Leonardo ha inoltre brevettato e registrato un modello scientificamente valido per rilasciare una Dichiarazione di Rating per la Sostenibilità alle organizzazioni che lo desiderino. La certificazione per la Sostenibilità ingloba tutte le specificità ESG, superandole per completezza e profondità oltre ad includere il grandissimo valore dell’Accreditamento.

 

I principali vantaggi della SRG 88088:20 per lo organizzazioni

La SRG 88088:20 specifica i requisiti di un sistema di gestione per la sostenibilità per l’organizzazione che voglia:

 dimostrare la propria capacità di assicurare una Governance socialmente responsabile in grado di generare la soddisfazione dei lavoratori e delle altre parti interessate nel rispetto dei requisiti cogenti applicabili

essere di riferimento per il contesto sociale attivando processi di miglioramento finalizzati alla produzione di valore

garantire una gestione nel pieno rispetto della libertà e della dignità dei lavoratori

tutelare i dirigenti e il proprio patrimonio.

I requisiti della SRG 88088:20 sono applicabili a tutte le organizzazioni, indipendentemente dalla loro dimensione, natura giuridica, territorio, orientamenti e tipologie di prodotti e/o servizi erogati.

Per maggiori informazioni...

Cos’e’ la certificazione Iso 50001

on . Postato in News

La certificazione Iso 50001 appartiene alla grande famiglia delle norme di certificazione volontaria sviluppata da Iso, organizzazione internazionale di normazione ufficialmente riconosciuta. A cosa serve l'Iso 50001? Si tratta di uno standard che interessa tutte le organizzazioni di impresa riguardante i requisiti per i sistemi di gestione di energia. La certificazione Iso 50001 propone un sistema efficiente e normato per impianti industriali, installazioni commerciali, ma anche istituzionali, governative, e più in generale l'intera filiera produttiva di organizzazioni per gestire l'energia, nel settore pubblico come in quello privato, utile a piccole e medie imprese come alle grandi aziende multinazionali, tanto nella produzione manifatturiera quanto in quella di servizi.

Funzionamento della Iso 50001

La certificazione 50001 fornisce alle organizzazioni del settore pubblico e privato strategie di gestione per aumentare e migliorare l'efficienza energetica, una delle questioni più urgenti del nostro tempo a tutti i livelli, come cittadini e come imprese. Non solo ha come fine utile tutelare l'ambiente, ma a un primo impatto immediato permette di diminuire i costi legati ai consumi energetici in maniera considerevole. Il certificato Iso 50001 ha come scopo quello di fornire alle organizzazioni un quadro internazionalmente riconosciuto per lavorare all'integrazione dell'efficienza energetica nelle sue pratiche di gestione, mediante appunto una norma unica per la sua applicazione in tutta l'organizzazione di impresa, che funziona attraverso una metodologia che porta all'identificazione delle criticità e alle strategie di risoluzione.

Le finalita’

  • Aiutare le imprese a sfruttare al meglio le proprie attuali attività di consumo energetico
  • Adottare criteri trasparenti e facilitare la comunicazione sulla gestione delle risorse energetiche
  • Promuovere migliori strategie di gestione dell'energia rafforzando le buone condotte di gestione
  • Sostenere le installazioni nella valutazione dando priorità alla applicazione di nuove tecnologie di efficienza energetica
  • Fornire una struttura per promuovere l'efficienza energetica su tutta la catena di fornitura
  • Semplificare il miglioramento di gestione dell'energia sui progetti di riduzione di emissioni nocive
  • Favorire l'integrazione con altri sistemi di gestione organizzativa, quali l'ambiente, la salute e la sicurezza 

I requisiti

La normativa Iso 50001 opera allo scopo di migliorare la reputazione di un'azienda e fornire una serie di benefici importanti per la propria azione quotidiana lungo tuta la filiera produttiva, implementando con apposite migliorie la catena organizzativa laddove se ne riscontri la necessità. In particolare, la norma ISO 50001 segue il processo "Plan-Do-Check-Act", che comporta come fine ultimo il miglioramento continuo del sistema di gestione energetica. Tali peculiarità permettono alle organizzazioni di integrare la gestione dell'energia, arrivando a un complessivo miglioramento circa la gestione della qualità, fornendo un insieme di requisiti che consente a ogni singola organizzazione aziendale di:

  • Sviluppare una politica ragionata orientata all'efficienza energetica
  • Individuare obiettivi e fissare risultati da raggiungere
  • Utilizzare i dati per migliorare la comprensione e prendere decisioni in merito all'uso e consumo di energia
  • Misurare i risultati ottenuti
  • Esaminare l'efficacia delle politiche strategiche
  • Migliorare costantemente la gestione dell'energia

I benefici

Avendo a che fare con un tema cruciale quale l'efficienza energetica e l'impatto ambientale, la normativa Iso 50001 risulta determinante per le operazioni di un'organizzazione di impresa, e può comportare ampi benefici a fronte di un costo considerevole come quello legato alla gestione energetica. Non dimentichiamo che oltre alla mera operatività di un'azienda, l'energia può imporre costi ambientali e sociali notevoli a causa dell'esaurimento delle risorse e può contribuire a problematiche quali il mutamento climatico. Lo sviluppo e la distribuzione di tecnologie da fonti di energie nuove e rinnovabili può richiedere un investimento iniziale di tempo e denaro rilevante, ma  nel corso del tempo, in virtù di una consonanza con le politiche di governo e le impellenze della realtà economica globale, possono comportare un uso più virtuoso ed efficiente dell'energia, a tutti i livelli.

Utilizziamo cookie tecnici, nostri e di terze parti, per migliorare la vostra esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito; continuando a navigare sul nostro sito senza modificare le impostazioni dei cookie, l’Utente ne accetta l’utilizzo da parte di QS QUALITY SERVICES LTD, in accordo alla nostra politica sui cookies.
Informativa Cookie e privacy Ok